Ignác Semmelweis, eroe romantico – colonna sonora

All’inizio di ogni capitolo del libro un brano evocativo invita a immergersi in un’atmosfera consona al testo. Qui trovate una selezione di esecuzioni liberamente ascoltabili consigliate dell’autore.

Due porte che incutevano terrore
Jacques Offenbach
Les Larmes de Jacqueline, Op.76 n° 2

In Ungheria sotto gli Asburgo
Pau Casals
Song of the Birds

Un giovane troppo sensibile
Antonín Dvořák
Concerto in Si minore Op. 104 per violoncello e orchestra

Dalla teoria del diritto alla pratica della medicina
Joseph Haydn
Concerto in Re maggiore per violoncello e orchestra n° 2. Primo movimento

Metodo, concretezza, eccellenza
Sergei Prokofiev
Romeo e Giulietta, Op. 64. Danza dei Cavalieri

Uno scontro tra paradigmi incommensurabili
Gustav Mahler
Sinfonia n° 5. Adagietto

Orrore, angoscia e senso di impotenza
Edward Elgar
Concerto per violoncello e orchestra in Mi minore Op. 85

Un puro fatto statistico
Gabriel Fauré
Elegia per violoncello e orchestra Op. 24

Misteriose inspiegabili cause
Dmitrij Shostakovich
Concerto per violoncello e orchestra in Mi bemolle maggiore n° 1, Op. 107. Primo movimento, allegretto

Il mostro e il nuovo metodo di caccia
Richard Wagner
Tannhäuser. Overture

«Deodorate le mani, lì sta tutto il problema!»
Alessandro Marcello
Concerto per oboe in re minore. Adagio

Acqua clorata e mani martoriate
Giuseppe Verdi
La forza del destino. Overture

Un ingenuo tra due fuochi
Sergei Prokofiev
Alexander Nevsky. Terzo movimento, I Crociati a Pskov

E tutt’intorno la Primavera dei Popoli
Sergei Prokofiev
Alexander Nevsky. Primo movimento, La Russia sotto il giogo mongolo

La disfatta del narcisismo e l’autodistruzione
Sergei Prokofiev
Alexander Nevsky. Quinto movimento, Battaglia sul lago ghiacciato

Ritorno a Pest e l’esilio in patria
Béla Bartók
Dance Suite per orchestra

La quiete prima della tempesta e l’inevitabile epilogo
Gabriel Fauré
Requiem, Op. 48. Ottavo movimento, In Paradisum

Postilla epistemologica. L’iconografia dello scienziato
Edward Elgar
Enigma variations, Op. 36. IX, Nimrod

Carrello
Torna su