Tecnoscienza

Facciamo che eravamo inventori

12,00

Illustrazioni: Agnese Baruzzi
Collana: ISBN: 978-88-96973-54-7 Pubblicazione: gennaio 2013
Formato: 17 × 24 cm
Numero pagine: 80 Tag: , , , ,

Tecnoscienza

Facciamo che eravamo inventori

Le domande ce le mettono i bambini, le risposte i grandi. Questo libro offre agli uni e agli altri alcuni modi interessanti per costruire con le mani le risposte alle domande più tecniche. Prima ancora presenta attività che possono suscitare nelle menti vivaci dei bambini domande veramente scientifiche. Possiamo svuotare una bottiglia piena d’acqua usando l’aria? Possiamo sollevare qualcosa senza usare le mani? Possiamo costruire una scatola che non cade? Un libro per genitori di bambini dai 4 anni in su e insegnanti della scuola dell’infanzia, disposti a farsi convincere che anche con i bambini si può fare scienza. Questo libro offre loro una riflessione su come parlare di scienza e di tecnica ai più piccoli e tantissime esperienze per inventare oggetti nuovi con loro.
Continua a leggere

Le domande ce le mettono i bambini, le risposte i grandi. Questo libro offre agli uni e agli altri alcuni modi interessanti per costruire con le mani le risposte alle domande più tecniche. Prima ancora presenta attività che possono suscitare nelle menti vivaci dei bambini domande veramente scientifiche.

Possiamo svuotare una bottiglia piena d’acqua usando l’aria? Possiamo sollevare qualcosa senza usare le mani? Possiamo costruire una scatola che non cade?

Un libro per genitori di bambini dai 4 anni in su e insegnanti della scuola dell’infanzia, disposti a farsi convincere che anche con i bambini si può fare scienza. Questo libro offre loro una riflessione su come parlare di scienza e di tecnica ai più piccoli e tantissime esperienze per inventare oggetti nuovi con loro.

Comprimi

Quarta di copertina

Tecnoscienza è un gruppo di divulgatori scientifici, comunicatori, educatori, attori, giornalisti. Si occupano di scienza e tecnologia, con particolare attenzione ad ambiente, storia, arte, cinema, letteratura, perché dietro alle opere di Mary Shelley ci sono le rane di Galvani e accanto alla Gioconda gli studi anatomici di Leonardo, e perché la nostra storia si è intersecata con quella di pulci e batteri ed è stata determinata dalla tecnologia e dall’ecologia. Lavorano nel campo di divulgazione, comunicazione, educazione, edutainment tramite servizi per musei e science center, proposte culturali per biblioteche e ludoteche, formazione.

Agnese Baruzzi, laureata in Progettazione grafica alI’Isia di Urbino nel 2004, vive a Bologna, Italia. Dal 2001 lavora come illustratrice, pubblicando libri per ragazzi in Italia, Inghilterra, Francia, Spagna,Grecia, Portogallo, Corea, Giappone, Taiwan, Brasile, Canada, Stati Uniti. Collabora con agenzie pubblicitarie, e svolge laboratori nelle scuole e nelle biblioteche.

Carrello
Torna su