Tecnoscienza

Facciamo che eravamo scienziati

16,00

Illustrazioni: Agnese Baruzzi
Collana: ISBN: 978-88-96973-10-3 Pubblicazione: maggio 2011
Formato: 17 × 24 cm
Numero pagine: 76 Tag: , , , ,

Tecnoscienza

Facciamo che eravamo scienziati

I bambini riempiono i grandi di curiosità, domande, "perché". Questo libro offre agli uni e agli altri alcuni modi interessanti per stimolare le domande e arrivare alle risposte. Prima ancora presenta attività che possono suscitare nelle menti vivaci dei bambini domande veramente scientifiche. Possiamo aggrapparci all’aria per cadere più piano e non farci male? L’acqua ha la pelle? Si può tenere in mano una bolla di sapone? L’acqua e l’aria si mescolano? Cosa succede se mettiamo l’acqua calda dentro l’acqua fredda? Per genitori di bambini dai 3 anni in su e insegnanti della scuola dell’infanzia, disposti a farsi convincere che anche con i bambini si può fare scienza. Questo libro offre loro una riflessione su come parlare di scienza ai più piccoli e tantissime esperienze che possono effettivamente essere realizzate con loro.
Continua a leggere

I bambini riempiono i grandi di curiosità, domande, “perché”. Questo libro offre agli uni e agli altri alcuni modi interessanti per stimolare le domande e arrivare alle risposte. Prima ancora presenta attività che possono suscitare nelle menti vivaci dei bambini domande veramente scientifiche.

Possiamo aggrapparci all’aria per cadere più piano e non farci male? L’acqua ha la pelle? Si può tenere in mano una bolla di sapone? L’acqua e l’aria si mescolano? Cosa succede se mettiamo l’acqua calda dentro l’acqua fredda?

Per genitori di bambini dai 3 anni in su e insegnanti della scuola dell’infanzia, disposti a farsi convincere che anche con i bambini si può fare scienza. Questo libro offre loro una riflessione su come parlare di scienza ai più piccoli e tantissime esperienze che possono effettivamente essere realizzate con loro.

Comprimi

Quarta di copertina

Tecnoscienza è un gruppo di divulgatori scientifici, comunicatori, educatori, attori, giornalisti. Si occupano di scienza e tecnologia, con particolare attenzione ad ambiente, storia, arte, cinema, letteratura, perché dietro alle opere di Mary Shelley ci sono le rane di Galvani e accanto alla Gioconda gli studi anatomici di Leonardo, e perché la nostra storia si è intersecata con quella di pulci e batteri ed è stata determinata dalla tecnologia e dall’ecologia. Lavorano nel campo di divulgazione, comunicazione, educazione, edutainment tramite servizi per musei e science center, proposte culturali per biblioteche e ludoteche, formazione.

Agnese Baruzzi, laureata in Progettazione grafica alI’Isia di Urbino nel 2004, vive a Bologna, Italia. Dal 2001 lavora come illustratrice, pubblicando libri per ragazzi in Italia, Inghilterra, Francia, Spagna,Grecia, Portogallo, Corea, Giappone, Taiwan, Brasile, Canada, Stati Uniti. Collabora con agenzie pubblicitarie, e svolge laboratori nelle scuole e nelle biblioteche.

Carrello
Torna su