Riccardo Mini

Il caso, probabilmente

10,00

Collana: ISBN: 978-88-96973-30-1 Pubblicazione: novembre 2011
Formato: 11 × 17 cm
Numero pagine: 164 Tag: , , , ,

Riccardo Mini

Il caso, probabilmente

Tre testi teatrali che raccontano, utilizzando generi e stili diversi, tre (dottrine? Principi? Teorie?) matematiche calandole nel vissuto di storie e personaggi quotidiani. Si parte col noir metropolitano de “La partita a dadi”, in cui una donna vittima di un ricatto si trova condannata a rivivere una serie di destini possibili da cui si salverà utilizzando le leggi della probabilità. “Il Dilemma del Prigioniero” è un dramma da camera dalle tinte gotiche e soprannaturali, dove è la teoria dei giochi a guidare le azioni dei due protagonisti. Marito e moglie, intrappolati in una casa di montagna circondata dalla neve, devono fare i conti con il proprio lato oscuro e con i fantasmi del passato. Conclude la raccolta “Parallelismi”, un’esplorazione delle sorprendenti analogie tra il linguaggio teatrale e le idee di spazio proposte dalle geometrie non euclidee. I testi raccontano la matematica attraverso un linguaggio immediato e divulgativo, e soprattutto raccontano storie avvincenti che si rivolgono tanto a un pubblico appassionato di teatro o di matematica, quanto a chi vi si avvicina per la prima volta all’uno o all’altra.
Continua a leggere

Tre testi teatrali che raccontano, utilizzando generi e stili diversi, tre (dottrine? Principi? Teorie?) matematiche calandole nel vissuto di storie e personaggi quotidiani. Si parte col noir metropolitano de “La partita a dadi”, in cui una donna vittima di un ricatto si trova condannata a rivivere una serie di destini possibili da cui si salverà utilizzando le leggi della probabilità. “Il Dilemma del Prigioniero” è un dramma da camera dalle tinte gotiche e soprannaturali, dove è la teoria dei giochi a guidare le azioni dei due protagonisti.

Marito e moglie, intrappolati in una casa di montagna circondata dalla neve, devono fare i conti con il proprio lato oscuro e con i fantasmi del passato. Conclude la raccolta “Parallelismi”, un’esplorazione delle sorprendenti analogie tra il linguaggio teatrale e le idee di spazio proposte dalle geometrie non euclidee.

I testi raccontano la matematica attraverso un linguaggio immediato e divulgativo, e soprattutto raccontano storie avvincenti che si rivolgono tanto a un pubblico appassionato di teatro o di matematica, quanto a chi vi si avvicina per la prima volta all’uno o all’altra.

Comprimi

Quarta di copertina

Riccardo Mini è autore teatrale, insegnante e drammaterapeuta. Conduce laboratori di teatro e scrittura creativa.

Da diversi anni si interessa all’utilizzo del teatro e della narrazione in ambito educativo, nella didattica della lingua inglese e nella divulgazione matematica e culturale.

Carrello
Torna su