Marta Ellero

La luce, l’acqua e la gatta Pilù

8,00

Illustrazioni: Isabella Mazza
Collana: ISBN: 978-88-96973-35-6 Pubblicazione: marzo 2012
Formato: 11 × 17 cm
Numero pagine: 76 Tag: , , , , ,

Marta Ellero

La luce, l’acqua e la gatta Pilù

In un’atmosfera che ricorda quella de La gabbianella e il gatto, un vecchio professore di fisica in pensione, innamorato della sua materia, non perde occasione per spiegare alla gatta Pilù e al pappagallo Guance i principi scientifici nascosti nei fenomeni di tutti i giorni. Come mai i remi appaiono spezzati nell’acqua? Perché nella minestra le gocce d'olio sono tonde? Come vede un pesce gli oggetti dentro e fuori dall'acqua? Perché la natura preferisce questa o quella forma a tutte le altre? Assieme alla gatta e al pappagallo anche i lettori seguiranno affascinati le sue spiegazioni. E la comprensione è assicurata. Il libro si rivolge a ragazzi e ragazze della scuola media e delle superiori (e ai loro insegnanti), ma parla anche a chi è curioso di temi scientifici e ama la buona divulgazione. Quattro episodi che possono introdurre una lezione ma che prima di tutto rispondono ad alcune domande sui fenomeni che abbiamo tutti i giorni sotto gli occhi. Quattro storie delicate e semplici che aiutano a rendere facile e piacevole capire.
Continua a leggere

In un’atmosfera che ricorda quella de La gabbianella e il gatto, un vecchio professore di fisica in pensione, innamorato della sua materia, non perde occasione per spiegare alla gatta Pilù e al pappagallo Guance i principi scientifici nascosti nei fenomeni di tutti i giorni. Come mai i remi appaiono spezzati nell’acqua? Perché nella minestra le gocce d’olio sono tonde?

Come vede un pesce gli oggetti dentro e fuori dall’acqua? Perché la natura preferisce questa o quella forma a tutte le altre? Assieme alla gatta e al pappagallo anche i lettori seguiranno affascinati le sue spiegazioni. E la comprensione è assicurata.

Il libro si rivolge a ragazzi e ragazze della scuola media e delle superiori (e ai loro insegnanti), ma parla anche a chi è curioso di temi scientifici e ama la buona divulgazione. Quattro episodi che possono introdurre una lezione ma che prima di tutto rispondono ad alcune domande sui fenomeni che abbiamo tutti i giorni sotto gli occhi. Quattro storie delicate e semplici che aiutano a rendere facile e piacevole capire.

Comprimi

Quarta di copertina

Marta Ellero è una giovane fisica che si occupa di neuroscienze e scrive racconti. I suoi personaggi, che lei ama molto, risultano subito simpatici e familiari. Ha così tanta cura per il rigore e per la fisica che le sue spiegazioni sono semplici e interessanti.

Isabella Mazza, fisica, è nata a Trieste e disegnare è sempre stata una delle sue passioni, al pari della scherma che ha praticato per quindici anni, tirando di fioretto e di spada. Dopo avere conseguito la Maturità Classica, si è iscritta a Fisica all’Università di Trieste, dove ha ottenuto la Laurea di Primo Livello con una tesi sperimentale sulla fisica delle superfici realizzata presso il Laboratorio Nazionale TASC di Basovizza. Attualmente studia a Trieste e si sta specializzando in Fisica della Materia Condensata.

Carrello
Torna su