Mario Carpino

Osservatorio Astronomico di Brera

0,00

Esaurito

Collana: ISBN: 978-88-96973-28-8 Pubblicazione: novembre 2011
Formato: 14 × 21 cm
Numero pagine: 60 Tag: , , , ,

Mario Carpino

Osservatorio Astronomico di Brera

L'Osservatorio di Brera conserva un ingente patrimonio bibliografico e archivistico il cui nucleo risale alla biblioteca gesuitica (con opere a partire dal XV secolo) e che si è arricchito nel corso del tempo con i documenti e la corrispondenza prodotti dagli astronomi e con le pubblicazioni acquisite per la biblioteca. Il libro ripercorre le tappe fondamentali della storia dell'Osservatorio a partire dall'esame di alcuni dei suoi strumenti. L'Osservatorio Astronomico di Brera, istituto di ricerca d'eccellenza riconosciuto a livello mondiale, è la più antica istituzione scientifica di Milano. Fondato nel 1764 per opera di Giuseppe Ruggiero Boscovich all'interno del Collegio Gesuitico milanese, nel 1773 è diventato istituzione statale e tale è rimasto fino ai nostri giorni, conservando la sua sede originale nel Palazzo di Brera. Edizione fuori commercio
Continua a leggere

L’Osservatorio di Brera conserva un ingente patrimonio bibliografico e archivistico il cui nucleo risale alla biblioteca gesuitica (con opere a partire dal XV secolo) e che si è arricchito nel corso del tempo con i documenti e la corrispondenza prodotti dagli astronomi e con le pubblicazioni acquisite per la biblioteca. Il libro ripercorre le tappe fondamentali della storia dell’Osservatorio a partire dall’esame di alcuni dei suoi strumenti.

L’Osservatorio Astronomico di Brera, istituto di ricerca d’eccellenza riconosciuto a livello mondiale, è la più antica istituzione scientifica di Milano. Fondato nel 1764 per opera di Giuseppe Ruggiero Boscovich all’interno del Collegio Gesuitico milanese, nel 1773 è diventato istituzione statale e tale è rimasto fino ai nostri giorni, conservando la sua sede originale nel Palazzo di Brera.

Edizione fuori commercio

Comprimi

Quarta di copertina

Mario Carpino ha studiato fisica all’Università di Pavia. Dal 1985 è ricercatore presso l’Osservatorio Astronomico di Brera a Milano. Si è occupato di geodesia spaziale e di studi sulla dinamica orbitale dei satelliti artificiali e dei corpi minori del Sistema Solare (asteroidi).

Carrello
Torna su